Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Seguimi in Google+ seguimi  in stumbleupon Sottoscrivi il feed

social media, acquisti, internet fotografia, digitale, instagram, edicola, on line parlamento italiano, stipendi, edicola, on line salar, uyuni, bolivia, peru zona euro, italia Cina, manager, economia, globalizzazione arte moderna, monumenti futuristici, Jugoslavia giulio andreotti, politica, maffia africa, XXI secolo, edicola, on line pulitzer, foto, premio

giugno 21, 2014

Netvibes, un aggregatore di feed rss con tanti servizi integrati.

Dal 1 luglio 2013 Mountain View ha disattivato l’aggregatore di feed rss, il popolarissimo Google Reader.
Il responsabile del progetto, Richard Gringras, in una recente intervista a Wired ha spiegato che la scelta non è altro che la logica evoluzione di come cambia il consumo delle notizie e il modo di fruirne, fatto sta che la tecnologia dei feed rss, di per sè, è ancora molto utilizzata e probabilmente il cambiamento nel modo di cercare news sarebbe anche potuto passare dall’aggiornamento di Google Reader e non dalla fine del servizio.
Nessun problema: tornano alla ribalta altre soluzioni.
netvibes_logo


Dopo aver provato diversi feed reader ‘puri’, la scelta che consigliamo a tutti i nostri lettori è Netvibes. Non si tratta di un semplice aggregatore di news, ma di una dashboard di servizi a tutto tondo, completamente gratuita per l’utilizzo personale.
Non solo, si tratta di un servizio tutto gestibile via Web, su qualsiasi piattaforma, mobile e non, perfettamente personalizzabile che prevede anche l’integrazione degli account Twitter, Facebook, Google +, degli account di posta dei provider più conosciuti (Microsoft, Yahoo!, Gmail), dei servizi come Flickr! Non di secondaria importanza il fatto che è già presente e maturo con un ecosistema di migliaia di apps dedicate.
Netvibes la vista dei feed rss a widget
Netvibes la vista dei feed rss a widget
Allora però qual è l’arma in più!? Netvibes, a differenza di tante altre applicazioni, offre dashboard di analytics e servizi per l’aggregazione dei dati circa la reputazione del brand (tramite Open Corpus) , consente la ricerca in ambito social, permette di utilizzare apps per la condivisione dei contenuti in team. La differenza tra i servizi Premium (per agenzie e aziende) e quelli personali è quindi notevole, anche il prezzo: i servizi Premium costano 499 al mese, ma si possono provare gratuitamente per 15 giorni. Chi desidera invece utilizzare Netvibes come Vip, quindi con i servizi di assistenza paga 3,5 dollari al mese. Offriamo un’idea di tutti i servizi gratuiti con il nostro slideshow.
net-vibes-widget-fondamentali
net-vibes-widget-fondamentali 
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
Ultime notizie, foto, video e approfondimenti su: cronaca, politica, economia, regioni, mondo, sport, calcio, cultura e tecnologia.

0 commenti:

Raccomandati Se Ti Piacciono

Natura & Ambiente

Italia Photo Gallery

Internet, Software,Tech & SEO