Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Seguimi in Google+ seguimi  in stumbleupon Sottoscrivi il feed

social media, acquisti, internet fotografia, digitale, instagram, edicola, on line parlamento italiano, stipendi, edicola, on line salar, uyuni, bolivia, peru zona euro, italia Cina, manager, economia, globalizzazione arte moderna, monumenti futuristici, Jugoslavia giulio andreotti, politica, maffia africa, XXI secolo, edicola, on line pulitzer, foto, premio

ottobre 10, 2018

Come un’organizzazione progredisce verso i suoi obiettivi di business e marketing con i KPI.


Gli indicatori chiave di prestazione (Key Performance indicator, KPI) costituiscono una parte importante delle informazioni necessarie per determinare e spiegare come un’organizzazione progredisce verso i suoi obiettivi di business e marketing, tuttavia molte persone sono confuse su ciò che costituisce esattamente un indicatore chiave di prestazione o KPI.

KPI: definizione base
Un indicatore chiave di prestazione è una misura quantificabile che una società utilizza per determinare in quale misura gli obiettivi prefissati operativi e strategici vengono raggiunti.

KPI

Questo significa che diverse aziende hanno diversi KPI a seconda dei loro rispettivi criteri di performance o priorità. Allo stesso tempo, gli indicatori di solito seguono standard del settore.

C’è una sottile differenza tra gli indicatori chiave di prestazione e le metriche di marketing. Un punto importante da ricordare è che i KPI sono metriche di marketing, ma non tutte le metriche di marketing sono KPI. Un buon manager (ma anche un professionista o un piccolo imprenditore) deve saper determinare quali metriche di marketing si qualificano come loro indicatori di prestazione.

Tali indicatori non devono necessariamente essere di natura finanziaria, ma sono importanti nell’indirizzare veicoli di marketing per la gestione. Senza questi indicatori e senza le indicazioni che essi forniscono alle imprese, è quasi impossibile per loro raggiungere il loro pieno potenziale.

Caratteristiche dei KPI
I KPI possono essere stabiliti in modo anche arbitrario ma perchè siano utili è necessario che soddisfino i seguenti requisiti:

Quantificabilità: i KPI possono essere presentate sotto forma di numeri.
Praticità: si integrano bene con gli attuali processi aziendali.
Direzionalità: contribuiscono a determinare se una società sta migliorando.
Operatività: possono essere messi in relazione al contesto pratico per misurare un cambiamento effettivo.
Un indicatore chiave di prestazione deve essere basato su dati legittimi e fornire un contesto che richiama gli obiettivi di business. I KPI devono essere definiti in modo tale che i fattori al di fuori del controllo di una società non possano interferire con la loro realizzazione.

Un altro fattore chiave è che abbiano scadenze temporali predeterminate che dividano il processo analizzato in diversi check-point.

Esempi
I KPI di un’organizzazione non corrispondono agli obiettivi specifici dell’organizzazione stessa.

Ad esempio, una scuola può avere l’obiettivo che tutti i suoi allievi superino un corso, ma utilizzare il suo tasso di fallimento come un indicatore KPI per determinare le proprie performance. D’altra parte, un’azienda può utilizzare la percentuale di reddito che riceve da clienti ricorrenti come suo KPI.

Altri esempi di KPI per le imprese includono:

Lo status dei clienti esistenti;
I nuovi clienti che hanno ottenuto;
Il tasso di abbandono dei clienti;
La segmentazione della clientela per redditività o demografia;
Il tempo di attesa per gli ordini dei clienti;
La lunghezza degli stock-out.
Come scegliere
Le imprese dovrebbero adottare una serie di passaggi prima di scegliere i migliori indicatori di prestazione, tra cui:

aver ben definito i processi di business;
aver definito i requisiti per i processi di business;
avere a disposizione misurazioni qualitative e quantitative dei risultati.
aver determinato le varianti e aver regolato i processi per soddisfare gli obiettivi a breve termine.
Al momento di scegliere i giusti indicatori chiave di prestazione, una società dovrebbe iniziare esaminando i fattori che il management utilizza nella gestione del business.

Poi è necessario considerare e stabilire se questi fattori aiutano a valutare il progresso della società contro le strategie indicate. Permettono anche a coloro che leggono i rapporti di fare valutazioni simili all’esterno?

Anche se gli standard del settore sono importanti, le aziende non devono necessariamente scegliere KPI simili a quelli dei loro colleghi di business. È più importante invece scoprire quanto gli indicatori siano rilevanti per l’azienda o la sua unità / divisione.

Non c’è un numero specifico di KPI di cui un’organizzazione ha bisogno.

In generale, il numero può essere compreso da quattro a dieci per molti tipi di aziende, e devono essere cruciali per il successo del business: niente è importante se tutto è importante. Le aziende dovrebbero anche rivedere i loro obiettivi e le loro strategie regolarmente e apportare le modifiche appropriate ai loro indicatori di prestazione.

Gli indicatori chiave di prestazione sono importanti per un business perché lo aiutano a concentrarsi su obiettivi comuni e garantire che tali obiettivi rimangano allineati all’interno dell’organizzazione. Questa attenzione aiuterà il business a rimanere sul compito e a lavorare su progetti significativi che aiuteranno a raggiungere gli obiettivi più velocemente.

settembre 15, 2018

Pianetta Coin: le migliori faucets per FaucetHub

I faucet che effettuano i propri pagamenti in modo istantaneo su FaucetHub sono davvero tanti, considerando anche il fatto che il noto microwallet supporta diverse criptovalute, ossia le più famose ed importanti per capitalizzazione. Il nostro Faucet Rotator permette una selezione mirata dei rubinetti per questo portafoglio online.
Inoltre abbiamo qui operato una raccolta dei migliori faucets per FaucetHub continuamente aggiornata; cliccando poi sui seguenti bottoni, è possibile consultare una lista di rubinetti per ogni criptovaluta supportata.

EthereumETH Bitcoin CashBCHLitecoinLTC DashDASH MoneroXMR BitcoreBTX DogecoinDOGEPeercoinPPC BlackcoinBLK PrimecoinXPM PotcoinPOT

RANK
NOME FAUCET
CRIPTO
VALUTA
RICOMPENSA
PER CLAIM
TIMER
PAYOUT
VOTO
GUADAGNA

1
FreeBitcoin Win
Bitcoin Litecoin Dogecoin Bitcore PotcoinMonero Zcash Digibyte
variabile + BONUS
10 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
CRIPTOMONETE

2
BitcoinFaucet Fun
Bitcoin
variabile
10 minuti o
illimitato
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
BITCOIN

3
AleksCoin
Bitcoin
80
satoshi BTC
10 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
BITCOIN

4
Cointalk ETH
Ethereum
390 gwei ETH
0 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
ETHERERUM

5
Bitcolife BCH
Bitcoin Cash
200 satoshi BCH
0 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
BITCOIN CASH

6
BestBitcoinFaucets LTC
Litecoin
2500 litoshi LTC
5 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
LITECOIN

7
DinoVing DASH
DASH
770 dashtoshi DASH
5 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
DASH

8
Claim Free XMR
Monero
650 piconero XMR
5 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
MONERO

9
Want2Crypto BTX
Bitcore
70.000 satoshi BTX
5 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
BITCORE

10
OBitman DOGE
Dogecoin
0,4117 DOGE
5 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
DOGECOIN

11
Bitcoin-S PPC
Peercoin
80.000 peertoshi PPC
5 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
PEERCOIN

12
Green Faucet Blackcoin
Blackcoin
0,0122 BLK
5 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
BLACKCOIN

13
VivoCoin XPM
Primecoin
da 105.000 primetoshi XPM
5 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
PRIMECOIN

14
QueenFaucet POT
Primecoin
0,02 POT
5 minuti
immediato
Voto 5 stelle
RICEVI
POTCOIN

FAUCETHUB MICROWALLET: RECENSIONE E GUIDA

Anteprima sito di Faucethub.ioISCRIVITI A
FAUCETHUB

FaucetHub nacque nel 2016 per opera di Mexicantarget, un personaggio molto noto nel mondo delle criptovalute, in quanto autore di portali molto famosi legati al Bitcoin e alle Altcoin. Il fatto, quindi, che questo portale operi già da un rilevante periodo di tempo, che faccia parte di un gruppo molto solido e che conti molti iscritti, permette di considerarlo molto affidabile e degno sostituto di altre piattaforme simili ormai superate, come Paytoshi, FaucetBox o Epay.
Pur prevedendo la possibilità di deposito, il suo utilizzo non richiede soldi o criptomonete e la sua funzione principale è quella di essere un collettore di quei faucet che lo usano come mezzo di pagamento immediato: per questo definito talvolta come multifaucet o multirubinetto, FaucetHub è più propriamente un microwallet con la caratteristica di offrire un indirizzo unico ove raccogliere tutti i guadagni derivanti da rubinetti diversi, permettendo così all'utente di raggiungere la soglia di prelievo delle singole valute in modo molto veloce.
Ma, se è gratuito, come guadagna FaucetHub? Esso ha un business model molto sostenibile, in quanto ottiene profitto in gran parte dalle commissioni in percentuali di criptomoneta derivanti dagli amministratori dei singoli faucet che si appoggiano ad esso; inoltre offre un account Premium pagabile in bitcoin e riceve fee dai withdraw e dagli scambi di criptomoneta che avvengono nell'exchange interno.

Come funziona Faucet Hub: il tutorial

Il funzionamento di FaucetHub è molto facile:

  1. una volta effettuata una semplice registrazione con email e password, occorre collegare i propri indirizzi wallet all'account, cliccando dalla dashboard la tab "Wallet Addressed" e compilando i relativi campi: è, quindi, evidente come sia necessario già possedere i portafogli delle valute da collegare alla piattaforma per poterla utilizzare;
  2. a questo punto, si può accedere alla lista dei faucet collegati a Faucet Hub, cliccando sul link "Top Faucets": qui di essi vi è una suddivisione per valuta e sono presenti molte indicazioni utili, come la quantità di ricompensa, il timer, quanto pagato finora, gli utenti che vi hanno claimmato e lo stato di salute;
  3. per andare al singolo faucet, basta cliccare quindi sul pulsante "Claim": man mano che vengono reclamati i satoshi di criptomoneta, si vedrà aumentare il bilancio dei singoli indirizzi, mostrati nella dashboard.

FaucetHub supporta le monete digitali più rinomate e importanti a livello di capitalizzazione. Nello specifico, esse sono:
- Bitcoin
- Bitcoin Cash
- Ethereum
- Litecoin
- Bitcore
- Dogecoin
- Dash
- Peercoin
- Blackcoin
- Primecoin
- Potcoin
- Monero
- Zcash
- Digibyte

La chat, il muro delle offerte, i giochi ed il mining

FaucetHub offre inoltre altre modalità per guadagnare gratis bitcoin ed altcoin. Innanzitutto vi è la possibilità di parlare in chat con gli altri utenti per avere informazioni o ricevere qualche soffiata sui migliori rubinetti della giornata; inoltre spesso il bot della chat, il Rainmaster, o altri users, possono distribuire qualche monetina che si va ad accumulare al bilancio.
Si può altresì partecipare al muro delle offerte cliccando sul link "FREE Bitcoin": qui si guadagnano punti FHBUX, convertiti automaticamente in bitcoin sulla base del prezzo USD, rispondendo a sondaggi, ponendo a termine compiti o cliccando su annunci sponsorizzati.
Un modo altrettanto divertente quanto rischioso per ottenere satoshi è quello di giocare alla lotteria, ai dadi o a "Rock Paper": è vero che si possono moltiplicare velocemente i propri guadagni, ma anche andare incontro a cocenti perdite, che mandano in fumo il tempo speso per clammare.
Infine, un ulteriore modalità aggiunta di recente per ricevere bitcoin è quella di minare tramite il semplice uso del browser: basta aprire la pagina "Mining", attivarlo e settare quanto voler impegnare in questa attività la propria CPU.

I livelli di FaucetHub ed il Premium Account

Il microwallet presenta anche una livellazione dei propri utenti, basato su un sistema di accumulo punti, definiti EXP Points: questi possono essere raccolti facendo claim nei faucet, partecipando ai giochi e al muro delle offerte, nonchè al mining. Ad ogni livello corrispondono tutta una serie di vantaggi, quali una maggiore percentuale dai referrals o la possibilità di una più alta puntata ai giochi.
Ad ulteriori privilegi si può poi accedere, sottoscrivendo un account Premium al costo di 150.000 satoshi BTC mensili: esso permette lo sblocco di alcune restrizioni, come quella di visualizzare i Top faucet nascosti o vedere le liste complete, nonchè la riduzione delle fee nell'exchange interno.

Il mini exchange interno a FaucetHub

Come accennato, FaucetHub presenta al proprio interno un piccolo exchange, che permette di scambiare criptovalute tra gli utenti: ciò è molto comodo in particolare quando i faucet di una criptovaluta, che interessa particolarmente, latitano per numero o ricompensa e si è ancora lontani dal payout.

Il pagamento da FaucetHub

Il withdraw da FaucetHub si può richiedere facilmente cliccando sul bottone "Withdraw Balance" posto in basso al box di ogni valuta nella dashboard; nella pagina successiva, sarà sufficiente inserire l'importo da prelevare e premere su "Submit Withdraw Request". Per ogni moneta elettronica da richiedere sono previste delle fee diverse, che diminuiscono all'aumentare della somma richiesta.
Sussiste infine un payout minimo per poter prelevare diverso per ogni singola criptovaluta; nello specifico essi sono:
Bitcoin = 0,00020000 BTC
Bitcoin Cash = 0,00020000 BCH
Ethereum = 0,01000000 ETH
Litecoin = 0,01000000 LTC
Bitcore = 0,01000000 BTX
Dogecoin = 10,00000000 DOGE
Blackcoin = 2,00000000 BLK
Dash = 0,00100000 DASH
Peercoin = 1,00000000 PPC
Primecoin = 2,00000000 XPM
Potcoin = 1,00000000 POT
Monero = 0,01000000 XMR
Zcash = 0,01000000 ZEC
Digibyte = 1,00000000 DGB

Raccomandati Se Ti Piacciono

Natura & Ambiente

Italia Photo Gallery

Internet, Software,Tech & SEO