Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn seguimi  in stumbleupon Sottoscrivi il feed

social media, acquisti, internet fotografia, digitale, instagram, edicola, on line parlamento italiano, stipendi, edicola, on line salar, uyuni, bolivia, peru zona euro, italia Cina, manager, economia, globalizzazione arte moderna, monumenti futuristici, Jugoslavia giulio andreotti, politica, maffia africa, XXI secolo, edicola, on line pulitzer, foto, premio

maggio 08, 2022

Il marketing digitale aiuta le aziende a concentrarsi su un pubblico di riferimento.

Il marketing digitale può essere definito come l'attuazione di strategie di marketing nei media digitali, un mondo offline - per così dire - in cui tutte le tecniche vengono imitate e tradotte nel mondo online.

E qui, la digital academy gioca un ruolo fondamentale come elemento di consulenza, controllo e anche educazione dell'utente e del potenziale cliente.

È un nuovo mondo caratterizzato dall'immediatezza nella pubblicazione di contenuti e dall'irruzione delle reti sociali, con un'interazione massiccia e fino a poco tempo fa sconosciuta. 

Tutto questo aggiunto a nuovi strumenti che ci permettono di misurare in tempo reale.

Marketing Digitale, interazione e comunicazione delle informazioni.

In questo nuovo mondo, ci sono statisticamente due tipi d'istanze o momenti che hanno segnato l'evoluzione del web negli ultimi anni:

(a) Web 1.0, di taglio tradizionale, innovativo all'epoca, ma che in realtà - in termini attuali - non si differenzia troppo dall'uso dei media tradizionali, dove l'ostacolo principale è rappresentato dall'impossibilità di comunicazione ed esposizione di e tra utenti. Solo l'azienda ha il controllo su ciò che viene pubblicato su se stessa e, pertanto, il margine di errore nell'applicazione delle politiche di mercato è maggiore.

b) Il Web 2.0 -molto più moderno- nasce dalla possibilità -e dalla necessità di condividere facilmente le informazioni grazie alle reti sociali e alle nuove tecnologie informatiche che permettono lo scambio quasi istantaneo di pezzi che prima erano impossibili, come video, grafica, ecc. Internet sta cominciando a essere usato non solo come mezzo di ricerca d'informazioni, ma anche come una comunità, dove ci sono costanti relazioni e feedback con utenti di diverse parti del mondo.

Ed è in questo nuovo ambiente che si sviluppa la seconda istanza del marketing digitale, perché gli utenti possono parlare liberamente del marchio. Hanno un potere molto importante che prima era consentito solo ai media: l'opinione che, in molti casi, viene utilizzata dalle marche stesse come mezzo occulto di diffusione e pubblicità attraverso i cosiddetti influencer.

La strategia digitale.

Le tecniche di marketing devono quindi cambiare il loro paradigma. Se prima erano i distributori, i media e i produttori ad avere il potere d'opinione, ora l'attenzione deve spostarsi sull'utente che può cercare ciò che vuole grazie al potere dei motori di ricerca (con Google che esercita una sorta di monopolio sul resto).

Questo gli permetterà anche di leggere recensioni, commenti e valutazioni di altri utenti che amplieranno la loro conoscenza e opinione su un dato prodotto, migliorando, ampliando o criticando direttamente l'opinione della marca stessa su di esso.

Per questo una strategia digitale dovrebbe includere tutti gli spazi rilevanti in cui il target interagisce, cercando d'influenzare le opinioni e gli "influencer", migliorando i risultati dei motori di ricerca e analizzando le informazioni che questi media forniscono per ottimizzare il rendimento delle azioni intraprese.

Per questo motivo, il marketing digitale è la combinazione di design, creatività, redditività e analisi, sempre alla ricerca di un ROI (Return On Investment), cioè un ritorno sull'investimento fatto.
 

Cosa c'è di nuovo nel marketing digitale.


Questa nuova strategia di marketing digitale ci permetterà di ottenere risultati misurabili, che è il principale e più evidente vantaggio offerto dai molteplici strumenti analitici per poter tracciare più accuratamente il ritorno dell'investimento (ROI) rispetto al marketing tradizionale, anticipando le decisioni e massimizzando l'investimento e il profitto (o minimizzando le perdite).

La portata globale in certi prodotti ha sicuramente eliminato le barriere e i costi, dato che, con internet, possiamo raggiungere le persone in qualsiasi parte del mondo. La crescita delle piattaforme dedicate alla vendita di prodotti online che possono essere spediti ovunque nel mondo è costante.

L'immediatezza o la visualizzazione dei risultati di una campagna in tempo reale, in modo da poterla aggiustare e ottimizzare secondo le necessità, è un'altra delle caratteristiche del marketing digitale.

La fedeltà attraverso i social media ci permette di generare legami più forti con i nostri clienti e di costruire una comunità online più ampia di quella che potremmo avere nel tradizionale e statico mondo offline.

Infine, almeno in questo breve riassunto, c'è la Precisione nel  Targeting. Mentre un annuncio di marketing tradizionale viene stampato a un grande pubblico indifferenziato, nel marketing digitale possiamo dirigere gli annunci a un pubblico specifico, ottenendo così campagne molto più efficienti.


marzo 14, 2022

Il servizio di spedizione online di buste e pacchi, con consegne puntuali e precise, è fondamentale per qualsiasi negozio.

Offrire un buon servizio di pacchi, con consegne puntuali e nelle giuste condizioni, è essenziale per qualsiasi negozio online.

È molto importante per qualsiasi azienda, e in qualsiasi attività, che vuole essere competitiva avere una buona azienda di consegna pacchi, per poter inviare buste e pacchetti ai clienti, come i negozi online che devono saper trattare questo tema con grande attenzione perché le loro vendite, e la loro fiducia possono soffrire se si prendono le decisioni sbagliate.


Il servizio di spedizione online.


Il servizio di corriere e pacchi espressi al giorno d'oggi è un servizio porta a porta da qualsiasi origine a qualsiasi destinazione, spedire nel mondo in modo che il cliente sia soddisfatto di ricevere il suo acquisto a casa.

Ci sono molte aziende che garantiscono la consegna entro le 12.00 del giorno successivo nel territorio e con meno di 48 ore di ritardo per la maggior parte delle spedizioni internazionali.

Tuttavia, questa attività non è solo dedicata alle aziende in quanto tali, cioè alle attività commerciali in quanto tali, ma copre anche una gamma molto più ampia come uffici amministrativi, studi professionali, ecc.

Il servizio di corriere e pacchi è molto importante per le piccole aziende che vogliono competere con le grandi aziende, dove devono garantire la consegna del prodotto nel minor tempo possibile. L'importanza di poter consegnare il prodotto in tempo è vitale per il business.

È un servizio che professionalmente deve avere una struttura logistica per avere diverse fasce orarie per le consegne di pacchi nazionali o internazionali. Il rispetto rigoroso degli orari è fondamentale.

L'intero flusso delle spedizioni deve essere accuratamente controllato in ciascuna delle diverse fasi del processo, fornendo informazioni costanti sullo stato della spedizione. Il tracciamento è un dettaglio di qualità che nessuna azienda del settore può ignorare. È importante che il cliente sappia dove si trova la sua spedizione in ogni momento, per quanto piccola o grande possa essere.

Differenze tra corriere e servizio pacchi.


Quando inviate una spedizione, vi sarete probabilmente chiesti quale tipo di servizio è meglio per voi: un servizio di pacchi o un corriere.

Anche se molte persone confondono le due cose, non sono la stessa cosa, ed è utile sapere in cosa consiste ciascuno dei servizi e quali caratteristiche hanno per scegliere l'opzione più adatta ai vostri interessi e al tipo di spedizione che volete fare.

Pertanto, la prima cosa da sapere è cosa include ogni servizio.

Un servizio di corriere si occupa di portare un pacco da un posto all'altro. Sono un tipo di ritiro e consegna che consiste in piccoli pacchetti. Di solito sono documenti, carte, moduli, ecc.

I servizi di corriere ti permetteranno di scegliere se vuoi una consegna urgente o una consegna entro 24 ore quando si tratta di una destinazione nazionale. Il prezzo finale del servizio dipenderà dalla vostra scelta.

Il servizio di corriere è di solito effettuato in piccoli veicoli, come furgoni o moto, o anche biciclette, se si assume un corriere più ecologico.

Al contrario, un servizio pacchi è responsabile del trasporto di un numero maggiore di pacchi, che di solito sono di dimensioni maggiori. È il tipo di servizio utilizzato per il trasporto di merci.

Come nel caso precedente, potremo anche scegliere un tempo di consegna urgente o entro 24 ore, se si tratta di una consegna nazionale. Il prezzo dipenderà anche dalla nostra decisione.

Per effettuare il servizio pacchi, si utilizzano veicoli più grandi, come i camion, proprio perché dovranno trasportare un numero maggiore di pacchi di dimensioni e peso maggiori.

Ora che conoscete le differenze tra i due servizi, potete scegliere l'opzione che vi conviene di più.

La webapp nel modulo ordine oline.

Se le tue spedizioni sono dirette a un paese non UE, nel modulo d'ordine online apparirà una sezione speciale dedicata ai requisiti doganali e ai documenti del paese di destinazione per il tipo di documento o prodotto che desideri inviare.

A questo punto l'applicazione genererà tutti i documenti necessari per la spedizione già completati e pronti per essere aggiunti all'oggetto della spedizione, compreso il pagamento dei dazi doganali e dell'IVA a cui saranno soggetti nel paese di destinazione ed eventuali errori per esempio quando si tratta di eccesso di dazio, dando al destinatario un'idea dei costi da assumere o nel caso di certi divieti.

febbraio 25, 2022

Russia e Ucraina: cronaca di un conflitto

 Le radici del conflitto tra Russia e Ucraina sono profonde. La questione centrale è che Mosca non accetta l'indipendenza di Kiev. Ripercorriamo la storia delle relazioni tra i due paesi.

soldato russo

Soldato russo durante le manovre militari

Le tensioni tra Russia e Ucraina hanno una storia che risale al Medioevo. Entrambi i paesi hanno radici comuni nello stato slavo orientale di Kievan Rus'. Per questo il presidente russo Vladimir Putin parla sempre di "un popolo".

In realtà i destini di entrambe le nazioni sono stati separati per secoli, sono emerse due lingue e due culture. Mentre la Russia è diventata politicamente un impero, l'Ucraina non è riuscita a stabilire il proprio stato. Nel XVII secolo, vaste aree dell'attuale Ucraina divennero parte dell'Impero russo. Dopo il suo crollo nel 1917, l'Ucraina divenne indipendente per un breve periodo, fino a quando la Russia sovietica non riconquistò il paese.

Anni '90: la Russia lascia andare l'Ucraina

Nel dicembre 1991, l'Ucraina, insieme a Russia e Bielorussia, è stata una delle tre repubbliche che hanno sancito lo scioglimento dell'Unione Sovietica. Mosca ha voluto preservare la sua influenza e ha visto, tra le altre cose, nella creazione della Comunità degli Stati Indipendenti (CSI), uno strumento per raggiungere questo obiettivo. Al Cremlino credevano anche che la fornitura di gas a basso costo sarebbe stata un modo per controllare il paese vicino. Ma non è stato così, mentre Russia e Bielorussia formavano una stretta alleanza, l'Ucraina aveva gli occhi puntati sull'Occidente.

Al Cremlino non piaceva quella posizione, ma non c'erano conflitti negli anni 90. Mosca non era preoccupata, perché l'Occidente non voleva integrare l'Ucraina. La stessa Russia era economicamente indebolita, tra l'altro anche a causa delle guerre cecene. Nel 1997 Mosca ha riconosciuto, con la firma del cosiddetto "Grande Trattato", i confini dell'Ucraina, compresa la maggioranza etnica russa che abitava la penisola di Crimea.

Prime crepe nell'amicizia post-sovietica

Sotto la presidenza di Putin si verificò la prima grande crisi diplomatica tra Mosca e Kiev. Nell'autunno del 2003, la Russia ha iniziato a costruire una diga attraverso lo stretto di Kerch fino all'isolotto ucraino di Tuzla. Kiev lo vedeva come un tentativo di ridisegnare il confine. Il conflitto si è intensificato ed è stato risolto dopo un incontro bilaterale tra i due presidenti. Le opere erano paralizzate, ma l'amicizia si era incrinata.

Nelle elezioni presidenziali del 2004 in Ucraina, la Russia ha sostenuto il candidato filo-russo Viktor Yanukovich, ma la "rivoluzione arancione" ha impedito la sua vittoria e il politico filo-occidentale Viktor Yushchenko ha vinto. Durante il suo mandato, la Russia ha tagliato le forniture di gas all'Ucraina due volte, nel 2006 e nel 2009. E le forniture di transito all'Unione Europea (UE) sono state interrotte.

Nel 2008, l'allora presidente degli Stati Uniti George Bush ha cercato di promuovere l'integrazione di Ucraina e Georgia nella NATO. Mosca ha chiarito in quel momento che non avrebbe accettato l'indipendenza dell'Ucraina. Germania e Francia hanno impedito i piani di Bush. Al vertice della NATO a Bucarest, hanno discusso l'adesione alla NATO con Ucraina e Georgia, ma senza fissare una data.

Non vedendo progressi con la NATO, l'Ucraina ha cercato di promuovere il collegamento con l'Occidente attraverso un accordo di associazione con l'UE. Nell'estate del 2013, pochi mesi prima della firma, Mosca ha esercitato un'enorme pressione economica su Kiev e ostacolato le importazioni ucraine. In questo contesto, il governo dell'allora presidente Yanukovich, che vinse le elezioni nel 2010, sospese l'accordo negoziato. Yanukovich ha scatenato le proteste dell'opposizione ed è fuggito in Russia nel febbraio 2014.

Persone a un concerto a Mosca

Concerto commemorativo dell'annessione della Crimea a Mosca 2021

L'annessione della Crimea come punto di svolta

Il Cremlino ha approfittato del vuoto di potere a Kiev per annettere la Crimea nel marzo 2014. È stato un punto di svolta, l'inizio di una guerra non dichiarata. Allo stesso tempo, le forze militari russe hanno iniziato a mobilitarsi nelle aree minerarie del Donbas nell'Ucraina orientale. A Donetsk e Lugansk furono proclamate le "repubbliche popolari", con i russi alla testa. Il governo di Kiev ha aspettato fino a dopo le elezioni presidenziali del maggio 2014 prima di lanciare una grande offensiva militare, che ha chiamato "Operazione Antiterrorismo".

Nel giugno 2014, il neoeletto presidente dell'Ucraina Petro Poroshenko e Putin si sono incontrati per la prima volta, mediati da Germania e Francia, in occasione delle celebrazioni del 70° anniversario del D-Day in Normandia. Lì nacque il cosiddetto Quartetto Normandia (Francia, Germania, Ucraina e Russia).

All'epoca, l'esercito ucraino riuscì a respingere i separatisti, ma alla fine di agosto, secondo Kiev, la Russia intervenne massicciamente e militarmente. Mosca ha negato. Le unità ucraine vicino a Ilovaisk, una città a est di Donetsk, subirono una sconfitta. Fu un altro punto di svolta. La guerra su ampio fronte si è conclusa a settembre, con la firma dell'armistizio a Minsk.

Guerra di trincea nel Donbas

Da allora, ha luogo una guerra di trincea. All'inizio del 2015, i separatisti sono tornati all'offensiva e, secondo Kiev, l'esercito russo è stato nuovamente schierato. Anche Mosca ha negato. Le forze ucraine subirono una seconda sconfitta, questa volta nella città strategica di Debaltsevo. A quel tempo, l'accordo di pace di Minsk-2 è stato raggiunto, con la mediazione occidentale, ma rimane fino ad oggi insoddisfatto.

Nell'autunno 2019 le rispettive truppe sono state ritirate, ma Putin non vuole incontrare di persona il presidente ucraino Volodymyr Zelensky perché, dal punto di vista della Russia, non sta attuando gli accordi di Minsk. Da dicembre 2021, Putin ha chiesto agli Stati Uniti che l'Ucraina non aderisca mai alla NATO e non riceva aiuti militari. Ma la NATO ha respinto questa richiesta.

 

ottobre 16, 2021

Il catering di lusso deve essere un equilibrio perfetto tra il gusto del cibo e la presentazione e la qualità dei servizi.

L'Italia si distingue, tra molte altre cose, a livello internazionale, per la sua gastronomia. La qualità e la varietà dei prodotti e delle materie prime prodotte nel paese si combinano con la sana dieta mediterranea conosciuta oltre i nostri confini.

Per questo motivo, in Italia ci sono grandi chef e ristoranti di fama mondiale di alta qualità, ma allo stesso tempo, per ampliare l'offerta esistente, ci sono sempre più aziende specializzate nella ristorazione che offrono alta cucina a domicilio, il cosiddetto catering di lusso.

Queste aziende sono in costante crescita, poiché i clienti VIP non esitano a rivolgersi a loro per eventi, conferenze, matrimoni, eventi speciali, riunioni di lavoro o anche pranzi o cene di famiglia.

In questo modo, ricevono, a casa, piatti alla pari con qualsiasi ristorante di lusso.

Come scegliere il catering per un matrimonio di lusso.

Un caso particolare è quello dei matrimoni. Un evento al quale gli sposi, i parenti, gli amici e la famiglia cercano di preparare il matrimonio con tutta la cura che si può dedicare a quello che è, finora, il giorno più importante della loro vita. 

A tal fine, si deve prestare attenzione alla decorazione, ai dettagli per gli ospiti, alle opzioni di intrattenimento per l'evento e, soprattutto, alla cucina e al servizio in camera che assicurerà che i partecipanti si godano l'intero evento. 

E perché il ricordo di quella festa sia eterno, è necessario avere un menù all'altezza, soprattutto se si tratta di un matrimonio con un gran numero di invitati e con un forte impegno di esclusività. 

Molte coppie hanno paura di sentire l'infelice commento sul loro grande giorno: "Tutto va bene, ma il cibo...". Un'obiezione che a volte è accompagnata da aggettivi come scarso, inadeguato, secco, freddo o insapore, che offuscano la celebrazione di un appuntamento così atteso e programmato. Quindi, per fugare ogni dubbio e andare sul sicuro, è meglio affidarsi a un catering di lusso con una grande esperienza e riconoscimento nel settore, che nutrirà gli ospiti con lo stesso affetto come se fossero i protagonisti. Una festa che non lascerà nessuno indifferente e farà concentrare gli sposi sulla cosa più importante: divertirsi.  

Scegliere la sala ricevimenti ideale non è l'unico passo da seguire, dovrai anche pensare al cibo che servirai, senza dubbio uno degli aspetti più importanti perché la tua festa sia perfetta come te la immagini. Ma da dove cominciare?

Ecco alcune idee per aiutarvi a scoprire come scegliere il catering per un matrimonio di lusso.

Fornitori di qualità.

Se volete avere un matrimonio con un sigillo di distinzione, la prima cosa da prendere in considerazione è scegliere fornitori di qualità specializzati nei dettagli e nel servizio, altrimenti, anche se scegliete i prodotti più costosi del menù, il risultato sarà sempre inferiore a quello che vi aspettate.

Prodotti freschi e di stagione.

Un consiglio infallibile per scegliere il catering per un matrimonio di lusso è quello di prendere in considerazione i prodotti di stagione, quelli che si sa saranno freschi e in condizioni ideali per essere serviti, quindi il gusto da solo sarà buono. Se a questo si aggiunge il lavoro di un gruppo di chef esperti, il risultato finale delizierà il palato di tutti i vostri ospiti.

Degustazione anticipata di antipasti e stuzzichini.

Dovresti sempre assaggiare ognuno degli antipasti, antipasti e piatti che hai intenzione di servire al matrimonio, è l'unico modo per garantire la qualità del catering. 

Lista degli ospiti il più accurata possibile.

È molto importante avere una lista chiara degli ospiti che parteciperanno a questo giorno speciale, perché in base a questo numero potrete calcolare quanto cibo sarà necessario per rendere la vostra festa di matrimonio la celebrazione perfetta.

Il menu.

Quando si sceglie il catering per il vostro matrimonio di lusso ci sono diverse alternative. È sempre consigliabile iniziare con gli antipasti, che possono essere gamberi, salmone e pesce fresco sono ideali per questo tipo di antipasti.  O carni e prodotti di qualità come il prosciutto di prima qualità. Puoi anche avere una zona di degustazione dove i tuoi ospiti possono godere di diverse varietà dello stesso prodotto: carne, pesce o frutti di mare, un'esperienza deliziosa che piacerà a tutti.

Alcune persone preferiscono selezionare una buona quantità di antipasti, pianificare alcune stazioni e aree di degustazione e dimenticare il menu. Tuttavia, i classici optano ancora per il menu servito di un primo e un secondo piatto, ma la scelta dei piatti non è facile. La qualità è essenziale, quindi assicuratevi che le scelte soddisfino le vostre aspettative. Puoi scegliere tra un primo piatto di pasta e un secondo di carne, servire un'insalata e poi un buon piatto di pesce o combinare i prodotti della terra e del mare in due piatti deliziosi.

La creatività dei dessert.

La scelta dei dessert ci permette di giocare in modo più creativo: da una zona speciale per i cioccolatini fini, alle mini tartellette, ai dessert tradizionali in versione piccola e leggera. Presentazione, varietà e combinazioni di sapori sono la chiave per scegliere questa parte importante del vostro catering di nozze.

È bene ricordare che il catering ideale per un matrimonio di lusso è quello che bilancia perfettamente il gusto del cibo, la presentazione e la qualità dei prodotti e il servizio, elementi che non possono mancare se volete che la vostra festa sia perfetta e indimenticabile.

ottobre 02, 2021

Ricercatori svelano il mistero delle onde magnetiche del sole.

Per più di sei decenni, le osservazioni del nostro Sole hanno dimostrato che quando le onde magnetiche lasciano il loro interno crescono in forza, ma fino ad ora non ci sono state prove osservazionali solide sul perché questo fosse il caso.

Immagine SDO della corona solare alla luce UV (le linee gialle rappresentano il campo magnetico sulla superficie del Sole). Credito d'immagine: NASA / SDO / AIA / LMSAL.

Immagine SDO della corona solare alla luce UV (le linee gialle rappresentano il campo magnetico sulla superficie del Sole). Credito d'immagine: NASA / SDO / AIA / LMSAL.

Di solito più ci avviciniamo a una fonte di calore, più ci sentiamo più caldi. Tuttavia, questo è l'opposto di ciò che sembra accadere sul Sole: i suoi strati esterni sono più caldi della fonte di calore sulla sua superficie.

Gli astronomi solari hanno accettato a lungo che le onde magnetiche convogliano l'energia dal vasto serbatoio di energia interno del Sole, che è alimentato dalla fusione nucleare, verso le regioni esterne della sua atmosfera.

Pertanto, capire come viene generato e diffuso il moto ondoso in tutto il Sole è di enorme importanza per gli scienziati.

Nel nuovo studio, il Dr. David Jess della Queen's University di Belfast e i suoi colleghi del consorzio Waves in the Lower Solar Atmosphere (WaLSA) hanno utilizzato osservazioni avanzate ad alta risoluzione del Dunn Solar Telescope di NSF nel New Mexico per studiare queste onde.

"Questa nuova comprensione del moto ondoso può aiutare gli scienziati a scoprire il pezzo mancante nel puzzle del perché gli strati esterni del Sole sono più caldi della sua superficie, nonostante siano più lontani dalla fonte di calore", ha detto la dott.ssa Jess.

“Spezzando la luce del Sole nei suoi colori di base, siamo stati in grado di esaminare il comportamento di alcuni elementi dalla tavola periodica all'interno della sua atmosfera, tra cui silicio (formato vicino alla superficie del Sole), calcio ed elio (formati nella cromosfera dove l'amplificazione dell'onda è più evidente). "

"Le variazioni degli elementi hanno permesso di scoprire le velocità del plasma solare".

“I tempi su cui si evolvono sono stati confrontati, il che ha permesso di registrare le frequenze d'onda del Sole. Questo è simile al modo in cui un complesso musicale complesso viene decostruito in note e frequenze di base visualizzando la sua partitura musicale. "

Visualizzazione 3D dell'estensione geometrica della cromosfera del Sole sopra una regione attiva. L'estensione geometrica della cromosfera, qui visualizzata come isoruri rosa che si estendono verso l'alto dall'ombra fotosferica e attraverso la cromosfera. Si può vedere che la profondità della cavità di risonanza è soppressa nelle immediate vicinanze della struttura filamentosa transumbrale, fornendo altezze geometriche di circa 808 miglia (1.300 km), che è coerente con la profondità misurata ai bordi più esterni del umbra. I nuclei delle ombre mostrano le maggiori profondità della cavità di risonanza, spesso con altezze geometriche dell'ordine di 1.429 miglia (2.300 km). Un'immagine della Terra viene aggiunta per fornire un senso di scala. Si noti che i contorni della profondità della cavità di risonanza rosa non devono essere ridimensionati. Credito immagine: Jess et al, doi: 10.1038 / s41550-019-0945-2 / NOAA.

Visualizzazione 3D dell'estensione geometrica della cromosfera del Sole sopra una regione attiva. L'estensione geometrica della cromosfera, qui visualizzata come isoruri rosa che si estendono verso l'alto dall'ombra fotosferica e attraverso la cromosfera. Si può vedere che la profondità della cavità di risonanza è soppressa nelle immediate vicinanze della struttura filamentosa transumbrale, fornendo altezze geometriche di circa 808 miglia (1.300 km), che è coerente con la profondità misurata ai bordi più esterni del umbra. I nuclei delle ombre mostrano le maggiori profondità della cavità di risonanza, spesso con altezze geometriche dell'ordine di 1.429 miglia (2.300 km). Un'immagine della Terra viene aggiunta per fornire un senso di scala. Si noti che i contorni della profondità della cavità di risonanza rosa non devono essere ridimensionati. Credito immagine: Jess et al , doi: 10.1038 / s41550-019-0945-2 / NOAA.

I ricercatori hanno quindi utilizzato i supercomputer per analizzare i dati attraverso simulazioni.

Hanno scoperto che il processo di amplificazione delle onde può essere attribuito alla formazione di un "risonatore acustico", in cui cambiamenti significativi della temperatura tra la superficie del Sole e la sua corona esterna creano confini parzialmente riflettenti e agiscono per intrappolare le onde, permettendo loro intensificare e aumentare drammaticamente in forza.

Gli autori dello studio hanno anche scoperto che lo spessore della cavità di risonanza - la distanza tra i cambiamenti di temperatura significativi - è uno dei principali fattori che governano le caratteristiche del moto ondoso rilevato.

"L'effetto che abbiamo riscontrato attraverso la ricerca è simile a come una chitarra acustica cambia il suono che emette attraverso la forma del suo corpo cavo", ha detto la dott.ssa Jess.

"Se pensiamo a questa analogia, possiamo vedere come le onde catturate dal Sole possono crescere e cambiare mentre escono dalla sua superficie e si spostano verso gli strati esterni ed esterni."

"Questa nuova ricerca apre le porte a una nuova comprensione del mistero che circonda le onde magnetiche del Sole", ha affermato il co-autore Dr. Ben Snow, ricercatore presso l'Università di Exeter.

"Questo è un passo cruciale verso la spiegazione del problema del riscaldamento coronale - dove la temperatura a poche migliaia di miglia dalla superficie - è più calda della fonte di calore stessa."

I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Astronomy .

settembre 15, 2021

NCC (Noleggio Con Conducente) la nuova frontiera degli spostamenti in città.

Spostarsi agevolmente con un ncc torino per le vacanze/lavoro in cittá può rendere più rilassante e organizzato il nostro soggiorno/lavoro, e soprattutto farci risparmiare un sacco di tempo.


Se siamo in vacanza, potersi muovere liberamente, anche potendo raggiungere quelle destinazioni che non fanno parte dei soliti circuiti turistici, è perfettamente possibile con un NCC.

Godersi il paesaggio in sicurezza e tranquillità è un altro aspetto altrettanto importante. Sappiamo che chi guida di solito è in grado di apprezzare, per esempio, le meraviglie della natura, gli aspetti architettonici di una città, i dettagli della vita quotidiana, ecc.

Ma non solo. Il noleggio con conducente offre numerosi vantaggi, rispetto a qualsiasi altro mezzo di trasporto, privati o pubblici.


NCC la nuova frontiera.

A cominciare dalle differenze tra i vari servizi di trasporto passeggeri a cui siamo abituati e l'NCC.

Per esempio, una domanda chiave è: qual è la differenza tra un'auto NCC, un noleggio con conducente e un taxi? 

Insomma, le differenze non sono poche ma anche abbastanza sostanziali e significative: 

Differenze con il tassi.

a) Il tassista è un dipendente, il suo datore di lavoro può essere una cooperativa, una piccola o media impresa o anche un proprietario autonomo. L'esistenza della figura giuridica del datore di lavoro è fondamentale.

 b) Deve rispettare regole molto precise, a partire dagli orari, le tariffe, che sono regolate dal tassametro secondo la distanza percorsa, o con supplementi, se il viaggio è fuori dal territorio comunale, se si tratta di un viaggio notturno o se il cliente porta una grande quantità di bagagli, e gli altri obblighi inerenti a qualsiasi dipendente.


c) L'autonoleggio con autista è di fatto un rapporto esclusivo tra l'autista e il cliente. Non c'è nessun rapporto di dipendenza tra nessuna delle parti.


d) Il raggio di spostamento è molto più grande e più ampio con gli NCC che con i taxi, dato che questi ultimi lavorano generalmente nei grandi centri urbani, nei terminal degli aeroporti o nei terminal turistici e di crociera dove c'è un gran numero di persone. 


D'altra parte, un NCC può venirci a prendere alla porta di casa e portarci dove vogliamo, anche a decine di chilometri di distanza, dalla spiaggia a un paesino sperduto in mezzo alle colline o alle montagne, sapendo in anticipo il prezzo del viaggio, senza sorprese, al momento del noleggio.


e) Il servizio di un NCC è altamente personalizzato. A seconda delle nostre esigenze, possiamo scegliere il mezzo di trasporto più adatto e confortevole per il nostro viaggio.


f) Il comfort, inteso come la comodità dei veicoli in cui si viaggia, è senza dubbio una caratteristica dei NCC. La flotta di veicoli è generalmente composta da unità comode e confortevoli, adatte sia per viaggi a lunga distanza che per viaggi all'interno della città, aggiornato con gli ultimi modelli di veicoli di fascia alta. I veicoli sono sempre puliti e dotati di tutte le caratteristiche tecnologiche per rendere il viaggio il più confortevole possibile e possiamo anche scegliere una macchina più piccola o più grande, con più o meno capacità del bagagliaio se vogliamo portare più o meno bagagli, solo per citare un piccolo dettaglio.

Conclussioni.


Todo lo anteriormente expuesto lo podemos sintetizar en los siguientes elementos que caracterizan un NCC:

a) Puntualità e flessibilità degli orari 

b) Prezzi fissi e chiari (non c’è il tassametro a bordo)

c) Sicurezza e comoditá del viaggio.

d) Autisti qualificati e professionali.

e) Comfort e servizio elegante, insomma un viaggio molto gradevole.

maggio 14, 2021

I paleontologi risolvono il mistero della creatura simile a un verme cambriano.

Un enigmatico animale simile a un verme chiamato Facivermis yunnanicus ha perso gli arti inferiori per lo stile di vita delle tube, secondo una nuova ricerca pubblicata sulla rivista Current Biology .

Facivermis yunnanicus visse circa 518 milioni di anni fa nel periodo cambriano.

Aveva un corpo lungo e cinque paia di braccia spinose vicino alla testa, il che suggerisce che potrebbe essere un anello mancante tra i vermi cicloneuraliani senza gambe e un gruppo di animali fossili chiamati lobopodi , che avevano accoppiato gli arti lungo tutto il corpo.

Ma il nuovo studio rivela che la creatura era essa stessa un lobopodiano che viveva uno stile di vita a tubo ancorato sul fondo del mare e quindi si è evoluto per perdere gli arti inferiori.

"Una prova chiave era un fossile in cui la parte inferiore di Facivermis yunnanicus era circondata da un tubo", ha detto il dottor Richard Howard, ricercatore dell'Università di Yunnan, Università di Exeter e Museo di Storia Naturale di Londra.

"Non conosciamo la natura del tubo stesso, ma mostra che la parte inferiore del worm è stata ancorata all'interno da un'estremità posteriore gonfia."

"Vivere in questo modo, i suoi arti inferiori non sarebbero stati utili e nel tempo le specie hanno smesso di averli."

"La maggior parte dei suoi parenti aveva da tre a nove serie di gambe per camminare, ma i nostri risultati suggeriscono che Facivermis yunnanicus è rimasto in posizione e ha usato gli arti superiori per filtrare il cibo dall'acqua".

"Questo è il primo esempio noto di perdita secondaria - visto oggi in casi come la perdita di gambe nei serpenti".

Il periodo cambriano è visto come l'alba della vita animale e gli scienziati sono stati affascinati nel trovare una specie in evoluzione per essere più primitiva anche in questa fase iniziale dell'evoluzione.

"In genere vediamo gli organismi evolversi da piani corporei semplici a più complessi, ma a volte vediamo accadere il contrario", ha affermato il dott. Xiaoya Ma, ricercatore presso l'Università di Yunnan e l'Università di Exeter.

"Ciò che ci ha entusiasmato in questo studio è che anche in questa fase iniziale dell'evoluzione animale, erano già avvenute modifiche alla perdita secondaria - e in questo caso, il ripristino della" schiena "per perdere parte delle gambe".

"Conosciamo questa specie da circa 30 anni, ma è solo ora che abbiamo una comprensione sicura di dove si adatta all'albero evolutivo."

"Studi come questo ci aiutano a capire la forma dell'albero della vita e capire da dove provengono gli adattamenti e le parti del corpo che vediamo ora."

"Per diversi anni noi e altri abbiamo trovato lobopodi del periodo cambriano con coppie di appendici lungo la lunghezza del corpo - lunghe e afferranti nella parte anteriore e più corte e artigliate nella parte posteriore", ha affermato il dott. Greg Edgecombe, dal Museo di storia naturale.

"Ma Facivermis yunnanicus lo porta all'estremo, riducendo completamente il lotto posteriore."

fonte: Sci-News

aprile 01, 2021

The Road - recensione del film di John Hillcoat con Viggo Mortensen.

È stato un adattamento molto difficile del romanzo di Cormac McCarthy, vincitore del Premio Pulitzer.

E' stato molto difficile riflettere i temi, i toni e lo stile narrativo di un romanzo così intenso, emozionante e unico. 

Ma quelli che avevano visto The Proposition sapevano che il regista australiano John Hillcoat aveva quello che ci voleva per farlo, e il ...

Dell'altro resta un residuo sempre più cospicuo in mezzo al nulla circostante: resta un bambino che porta il fuoco e un uomo che lo protegge dalle intemperie del mondo mezzo morto con amore implacabile, uomo e bambino tradotto in ogni Uomo e in ogni Bambino, con responsabilità e ruoli che racchiudono e trascendono quelli degli individui. 

E resta, dunque, uno sguardo discreto in avanti e forse verso l'alto, oltre a quello nostalgico rivolto a guardare il regno dell'uomo come lo conosciamo. 

Nella risposta di McCarthy - epica, elegiaca, mitica, profetica, straziante, universale - rimane anche l'imprevedibile: una quotidianità affettuosa che conforta e scalda il cuore.  

The Road - la recensione

Un uomo e un bambino percorrono le rovine di un mondo ridotto in cenere in direzione dell'oceano, dove forse i raggi raffreddati di un sole ormai livido sprigioneranno un po 'di calore e qualche barlume di vita. 

Trascinano con loro sulla strada tutto ciò che ha un certo valore nel nuovo equilibrio delle cose: un carrello del supermercato con cui rimediare, un telo per ripararsi dalla pioggia gelata e un fucile con cui difendersi dalle bande di predoni che battono le strade determinati a sopravvivere ad ogni costo. "The Road", di Cormac McCarthy, è un romanzo che non dimenticherai: per il potere emotivo ed evocativo, per l'oscurità disperata che colpisce sia lo stomaco che il cuore, per la profondità del ragionamento messo sottilmente in gioco su temi come come umanità, fede, redenzione. E per una scrittura molto asciutta, essenziale ma capace di comunicare dettagli e sensazioni in modo ricchissimo. Di fronte a un testo di questo tipo, la sfida di tradurre la storia e lo stile del libro in un'immagine cinematografica era rischiosa e ambiziosa. E non bastava scegliere a priori la via della fedeltà al testo - e non della sua modifica o attuazione - per tutelarsi sufficientemente. Pur riconoscendo l'onestà della sceneggiatura di Joe Penhall, è quindi nella direzione dell'australiano John Hillcoat che The Road riesce e convince sia chi conosce il materiale originale sia chi si avvicina semplicemente al film senza alcuna conoscenza precedente. L'odissea disperata dell'Uomo e di suo figlio attraverso il paesaggio grigio e devastato di un'America post-apocalittica si traduce in immagini mantenendo intatta la sua carica oscura e disperata, la sua rapsodicamente frammentata ma allo stesso tempo fluida e continua. 

I protagonisti Viggo Mortensen e il giovane Kodi Smit-McPhee, danno la disperata intensità necessaria ai loro personaggi, e si muovono in un mondo devastato e devastante reso eccellente nella sua depressione cromatica dall'appropriata fotografia di Javier Aguirresarobe. 

Con questi elementi a sua disposizione, Hillcoat riprende come se fosse un osservatore neutrale, filmando gli eventi cercando di suggerire il meno possibile, mostrando e partecipando con discrezione solo quando realmente necessario, lasciando che l'emozione che proviene dal testo faccia la maggior parte del lavoro: un passo indietro solo in apparenza, in realtà un'operazione che richiede grande consapevolezza registica. 

Gli unici interventi "sensibili" che l'australiano si è concesso sono quelli relativi ai flashback in cui Mortensen e Charlize Theron sono i protagonisti (sono anche spietati nel dolore che raccontano e provocano) e l'uso della musica di Nick Cave: sempre interventi molto misurati che non spezzano mai la cruda essenzialità del contesto. 

Il resto è opera di McCarthy: un racconto disperato di amore paterno e filiale, di dolore, una riflessione sulla natura umana, sulla sopravvivenza e sui suoi modi e significati, sul senso di speranza e di redenzione. 

Da questo punto di vista Hillcoat è semplicemente un traduttore: e come tutti i migliori traduttori, si rende quasi invisibile per non alterare la forza dell'originale.

E poi il bene più prezioso: se stessi e l'amore reciproco. "Andrà tutto bene, no, papà?" si Ce la faremo. 

E non ci succederà niente di male Esatto. Perché portiamo il fuoco. E questo è. Perché portiamo il fuoco " "Guardati intorno," disse. - Non c'è profeta nella lunga storia della terra a cui questo momento non renda giustizia. Qualunque sia la forma di cui hai parlato, avevi ragione ». 

Cosa resta quando non c'è più il dopo perché il dopo è già qui? Generazioni di scienziati, mistici e scrittori hanno offerto le loro visioni di luce e oscurità in risposta. 

Ci hanno promesso inferni d'acqua e fuoco e aldilà celeste, fini irrevocabili e nuove nascite, ci hanno variamente affascinato o respinto, rassicurato o terrorizzato. 

Nella creazione insuperabile di McCarthy, la post-apocalisse ha il volto realistico di un padre e un figlio che viaggiano su un groviglio di strade senza origine e senza destinazione, all'interno di una natura ridotta a un guscio secco, tra le vestigia spaventosamente riconoscibili di un mondo svuotato. inutili. 

Restano dunque su questa strada gli esseri umani condannati alla sopravvivenza, il loro calvario quotidiano per soddisfare bisogni irrefrenabili e cancellare gli altri, la furia dell'umanità tradita e il residuo, inestimabile residuo del piacere di essere vivi; i purissimi cristalli del sentimento che lega padre e figlio e dei rapporti che i due intrecciano tra loro e con gli altri rimangono, ridotti all'estrema essenza nella ferocia come nella tenerezza.

marzo 28, 2021

Perché la ricerca di mercato è così importante per il marketing?

 Cosa fa il tuo cliente? Quali sono i suoi gusti e le sue preferenze? Quali esigenze ha il tuo cliente? Quali media usa?

Queste sono solo alcune delle domande che dobbiamo porci come marchio quando offriamo un bene materiale o immateriale. 

 Se non avete queste risposte, o avete ipotesi sulle risposte, è consigliabile condurre una ricerca di mercato.


Ora, cos'è la ricerca di mercato?

La ricerca di mercato è la disciplina incaricata di dare la risposta più veritiera e fruttuosa a questa domanda. È quell'area che stabilisce le basi, per poi mettere in atto i dispositivi necessari, e quindi capire l'essere umano dalla sua condizione emotiva e razionale quando agisce come acquirente.

Che sia interna o esterna, la pratica di questa disciplina, con lo sviluppo adeguato, conferisce a ogni organizzazione la ricorsione necessaria per capire il suo mercato potenziale e/o target

Oserei dire che il lavoro di consulenza è indispensabile per il raggiungimento di qualsiasi obiettivo stabilito nell'area del marketing.

Naturalmente, mantenendo le proporzioni di ciò che si vuole ottenere. Lo sviluppo di un nuovo prodotto e/o servizio, insieme a una penetrazione del mercato, comporta una ricerca più ardua delle tattiche per generare una maggiore fedeltà del cliente.

Tuttavia, in misura maggiore o minore, entrambi i casi richiedono una pianificazione metodica per raggiungere un obiettivo, e quindi soddisfare esigenze specifiche.

Influenza sociale.

Oggi soffriamo di una grande influenza sociale che ci ha sommersi in comunità consumistiche. Il bisogno inconscio di far parte del vertice di una piramide di status sociale alimenta, in certi casi, l'impulso emotivo all'acquisto, al di là di quello razionale. 

Le aziende devono prendere in considerazione questo comportamento quando realizzano un piano di ricerca, e svilupparlo per la loro convenienza e quella dell'acquirente.

Noi, dall'inizio della giornata, siamo bombardati dalla pubblicità, e l'attuale interconnettività crea stimoli efficaci, in modo che alla fine siamo sedotti dalla promozione di qualsiasi prodotto e/o servizio.

Quali sono i tipi di ricerca di mercato?

Ci sono due tipi, il primo è qualitativo che si basa più su sentimenti e pensieri, mentre il quantitativo si concentra più sulla misurazione di variabili che sono già stabilite.

Perché è importante condurre una ricerca di mercato?

Perché ci aiuta a conoscere il nostro mercato, a offrire soluzioni a problemi reali, a generare strategie, così come a sostenerci nello sviluppo di nuovi prodotti e nel miglioramento di quelli già esistenti.


Inoltre, l'ingresso di nuovi formati di acquisto ha contribuito alla comodità delle persone, dove troviamo un cliente onnipresente in diversi canali per tutte le tipologie di acquisto; alla ricerca di risparmi monetari.

Comportamenti come quello sopra menzionato hanno una chiara visualizzazione dal punto di vista della ricerca di mercato.

Questo strumento ha il compito di vagliare quell'animale sociale che in molte occasioni fa acquisti con un deficit razionale nel suo comportamento; L'essere umano.

Conclusione.

Per concludere, la ricerca di mercato è un aspetto vitale per qualsiasi azienda, che si raccomanda di fare regolarmente, per non perdere di vista la realtà.

Perché le persone hanno deciso di diventare clienti e di sostenere l'acquisto del prodotto x o y? La risposta varia a seconda della prospettiva di ognuno, ma ricordate che siamo in un mondo con frequenti reinvenzioni, e il cliente fa parte del nucleo sociale in ogni mercato.

Quindi vi invito a ricercare costantemente i vostri mercati e ad ottenere il massimo dalle vostre strategie.

Venus e Serena Williams, due donne che (non solo) hanno dominato il mondo del tennis femminile.

 Nel 2017, la nota tennista americana Serena Williams (la più giovane delle due sorelle) ha scritto un articolo sulla nota rivista Fortune affermando: "I cicli di povertà, discriminazione e sessismo sono molto più difficili da battere rispetto al record del titoli del Grande Slam "

In quelle parole ha sintetizzato una lotta per rompere con la disuguaglianza di genere e razza.

Sommando: negli Stati Uniti, le donne nere guadagnano il 37% in meno degli uomini e il 17% in meno delle donne bianche, il che significa che per ogni dollaro guadagnato da un uomo, le donne di colore guadagnano solo 63 centesimi ".

Fonte immagine


Di fronte a una tale definizione, i commenti non sono necessari.

E conclude: “le donne di colore devono lavorare in media otto mesi in più per guadagnare quanto gli uomini in un anno. Non si tratta di me. Si tratta degli altri 24 milioni di donne nere in America, e se non avesse mai preso in mano una racchetta da tennis, sarebbe una di loro. Non devi avere paura. Dobbiamo rivendicare la parità di retribuzione. Ogni volta che lo fanno, facilitano le cose a una donna che segue ”.

Un dominio assoluto.
Con il predominio assoluto sulle rivali del circuito femminile, Venus e Serena dominano da anni, alternando rispettivamente la classifica della Women Tennis Association (WTA) con totale legittimità.

E lo hanno dimostrato con il tennis aggressivo che li caratterizza, riuscendo a catturare il pubblico con il loro carisma e simpatia.

Un aneddoto ruota attorno ai circuiti del tennis che indica che quando erano piccoli e appena cominciavano a fare i loro passi nel cosiddetto "sport bianco" il loro padre aveva sviluppato un sistema per rendere invulnerabili le loro difese mentali: a bordo campo mentre formazione Li ha insultati dalla testa ai piedi con epiteti come "nero di ..." e tutti gli insulti che la fantasia popolare riesce a decifrare quando una persona dalla pelle scura è entrata da anni in un ristretto di puro ed esclusivo dominio dei bianchi.

Arthur Ashe l'aveva già sofferto, ma era un uomo. Più temperato.

Ma il vero precursore era stato Ithea Gibson che ha segnato una pietra miliare con il titolo del Roland Garros nel 1956.

Chi ha assistito a quelle sessioni di formazione racconta che i piccoli all'inizio hanno pianto e hanno chiesto spiegazioni al padre. Non ha mai detto loro la verità. Con il passare del tempo alla fine sorridevano ogni volta che sentivano le imprecazioni del padre.

Dicono che una volta Venere, la primogenita, in mezzo a una raffica di insulti per un errore commesso, si volta e dice al padre sorridendo: "Papà c'è, non serve altro". Strategia finita. Il padre sorrise e non li insultò mai più.

Con il passare del tempo e dei tornei, le sorelle Williams si sono imposti fino a quando hanno avuto un dominio schiacciante sulle loro rivali, fino a diventare due giocatori (quasi) imbattibili.

La notizia non era quando hanno vinto. Era qualcosa di scontato. La vera notizia è stata quando hanno perso.

Gli inizi.


Fonte immagine.

Venus ha deciso di diventare un giocatore di tennis all'età di 10 anni. Ha fatto il grande salto nel circuito professionistico nel 1997 quando è stata invitata a partecipare all'Indian Wells Open.

A quel tempo era classificata 211 nel mondo e sconfisse la croata Iva Majoli, che a quel tempo era 9a in classifica.

C'erano un totale di cinque sorelle. Con i tre precedenti (i più grandi) il padre non era riuscito a coronare il sogno di trasformarli in grandi tennisti.

Con Venere e Serena si è giocata la sua ultima carta.

La consacrazione.

 
Mesi dopo raggiunse la finale degli US Open perdendo contro Hingis.

Una nuova stella è nata nel firmamento del tennis femminile mondiale.

Serena è apparsa poco dopo, forse offuscata dalla fama della sorella, anche se non ha avuto problemi ad affrontare i grandi divi e sconfiggerli giocando a tennis quasi identico a quello di Venere: forza, artiglio, potenza, convinzione nella vittoria.

Ha iniziato a correre nel 1999, proclamandosi vincitrice degli US Open a soli 19 anni e stabilendo un nuovo record che ha infranto la barriera di 41 stagioni senza vittorie per le donne di colore nei tornei del Grande Slam.

Era così aggressiva nel suo gioco che dopo aver vinto gli US Open ha affermato che il tennis femminile giocato fino a quel momento era noioso e che le sarebbe piaciuto partecipare a qualche competizione maschile. Ovviamente l'Associazione dei tennisti professionisti (ATP) lo proibì.


Raccomandati Se Ti Piacciono