Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Seguimi in Google+ seguimi  in stumbleupon Sottoscrivi il feed

social media, acquisti, internet fotografia, digitale, instagram, edicola, on line parlamento italiano, stipendi, edicola, on line salar, uyuni, bolivia, peru zona euro, italia Cina, manager, economia, globalizzazione arte moderna, monumenti futuristici, Jugoslavia giulio andreotti, politica, maffia africa, XXI secolo, edicola, on line pulitzer, foto, premio

maggio 31, 2009

Nasce Radio Tab, contro i pregiudizi sul disagio mentale.

Il 16 maggio scorso è stata inaugurata a Reggio Emilia Radio Tab, una nuova emittente web che informa sul disagio psichico. Un progetto nato nel 2007 sulla scia di Psicoradio di Bologna, Radio 180 di Mantova e La Califata di Buenos Aires, per riabilitare persone affette da disagi psichici, che, attraverso un mezzo accessibile a tutti, riprendono il contatto con la vita.

Lo scopo è sicuramente quello di raccontarsi, esprimersi liberamente, interagire e confrontarsi sui temi del disagio mentale, ma anche creare opportunità lavorative per i sofferenti psichici.




“La follia è una condizione umana” spiegava Franco Basaglia, promotore della legge 180/78: una rivoluzione culturale e medica basata sull’incremento di rapporti umani rinnovati con il personale e la società e la riduzione delle terapie farmacologiche e del contenimento fisico. Si tratta in sostanza di una legge che riconosce appieno i diritti dei pazienti e la loro necessità di una vita di qualità. “In noi la follia esiste ed è presente come lo è la ragione” diceva Basaglia. “Il problema è che la società, per dirsi civile, dovrebbe accettare tanto la ragione quanto la follia, invece incarica una scienza, la psichiatria, di tradurre la follia in malattia, allo scopo di eliminarla”.
Leggi anche: Gigi Gherzi torna a far parlare di sé con il suo nuovo spettacolo «La strada di Pacha»
Radio Tab ha scelto di non eliminarla, ma anzi di integrarla nel suo staff, per intraprendere il cammino dell’autonomia, promuovendo l’inserimento sociale e lottando contro i pregiudizi. Gli ideatori vogliono creare un luogo virtuale in cui realtà, pensieri ed esperienze si incontrino per dialogare, grazie anche alla musicoterapia.

Tutto è incominciato nel 2008,
con l’acquisto di un sito internet e subito dopo un corso di formazione sulle tecniche della radiofonia, finanziato dalla provincia di Reggio Emilia e realizzato da Cesvip, ente di formazione di Legacoop. Il comune di Reggio Emilia ha poi messo a disposizione per la redazione lo spazio nell’Officina delle Arti.

Protagonisti e conduttori dei programmi saranno operatori del SSM di Reggio Emilia
, volontari e persone che vivono situazioni di disagio psichico, psicologico o esistenziale. L’iniziativa è ideata dalle associazioni “Sostegno e Zucchero”, “L’Orlando furioso” e “Noi e le voci”, con il dipartimento di salute mentale dell’Ausl di Reggio Emilia e la collaborazione di K-Rock radio station.

Tra gli ospiti della puntata numero zero di Radio Tab erano presenti Eugenio Bennato, Silvia Coarelli e Teofilo Chantra dei Taranta power, il gruppo musicale Schopenhauer, Benedetto Valdesalici del Sert, Raffaele Pellegrino e Stefano Crosato del Dipartimento di salute mentale di Reggio Emilia. Hanno condotto la trasmissione anche Mirko Colombo e Lorenzo Immovilli di K-Rock.


Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
http://ledicolaonline.blogspot.com/feeds/posts/default
Ultime notizie, foto, video e approfondimenti su: cronaca, politica, economia, regioni, mondo, sport, calcio, cultura e tecnologia.

2 commenti:

Raccomandati Se Ti Piacciono

Natura & Ambiente

Italia Photo Gallery

Internet, Software,Tech & SEO