Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Seguimi in Google+ seguimi  in stumbleupon Sottoscrivi il feed

social media, acquisti, internet fotografia, digitale, instagram, edicola, on line parlamento italiano, stipendi, edicola, on line salar, uyuni, bolivia, peru zona euro, italia Cina, manager, economia, globalizzazione arte moderna, monumenti futuristici, Jugoslavia giulio andreotti, politica, maffia africa, XXI secolo, edicola, on line pulitzer, foto, premio

agosto 18, 2009

Il declino della banda larga: troppo lenta l'Adsl italiana, lontanissima dai valori pubblicizzati

La crisi economica, ma non solo. La rete fissa cede sempre più il passo alla rete mobile, ora anche sul fronte della connettività a internet

Il vento è cambiato, il mercato della banda larga su rete fissa va verso la saturazione e il declino dei ricavi.

Si spegne così quella che era la stella più lucente, nelle entrate degli operatori europei, che già fronteggiano il calo storico dei ricavi sulle telefonate. Finora recuperavano, in parte almeno, grazie alla vendita di Adsl e servizi associati. Adesso dovranno ripensare la propria strategia.

A lanciare l’allarme è Analysys Mason. Il pronostico che più colpisce, tra i tanti inclusi nel rapporto, è che il mercato della rete fissa calerà del 5,8% annuo tra il 2008 e il 2014, contro il 3,3% del 2008 contro il 2007. I ricavi per i servizi voce tradizionali diminuiranno del 50%. I ricavi banda larga smetteranno di crescere dal 2010, diventando piatti, idem per quelli da servizi correlati per le aziende. Il mercato totale servizi dati calerà (da 130 milioni a 85 milioni, tra il 2004 e il 2014, perché i ricavi derivanti da servizi a banda stretta andranno a picco. Sorprende vedere come questi ultimi sono ancora una quota consistente dei ricavi degli operatori, in Europa Unita.

Spesa per servizi dati su rete fissa in Europa Unita (Fonte: Analysys Mason)

Spesa per servizi dati su rete fissa in Europa Unita (Fonte: Analysys Mason)

I motivi, dietro questa previsione, sono molteplici. Gli utenti banda larga su rete fissa aumenteranno a ritmi più lenti e la spesa individuale resterà la stessa, nonostante servizi aggiuntivi come l’IPTv. Le cause più profonde sono essenzialmente due. La crisi globale, da una parte, e la crescita della banda larga su rete mobile, dall’altra. Da quest’anno diminuiscono gli utenti che hanno solo la rete fissa. Aumentano invece quelli che hanno anche la banda larga mobile o solo quest’ultima.

Entrambe le indagini vennero pubblicate sulla prestigios rivista medica The Lancet, questo non impedì contestazioni tali da minare il messaggio principale: «Ovviamente non è semplice condurre studo di popolazione su larga scaa in aree toccate da un conflitto» osserva l'editoriale Sondorp. «Ma alle volte ostacoli maggiori emergono quando si tratta di comunicai i risultati. Un dato di mortali derivante da un'indagine può apparire privo di ambiguità ma i critici tendono a sfruttare la scarsa famigliarità che il pubblico ha con i metodi di lezione del campione, le inferenze derivate dal campione e gli intervalli di confidenza per minare la credibilità del rapporto». Qui potrebbe venire in aiuto un indice come quello proposto da Hsiao-Rei Hicks e Spagat: «Un valore elevato sarebbe significativo di per sé, ma sarebbero possibili an­che confronti, per esempio tra diversi conflitti o tra diverse fazioni nello stesso conflitto» spiega Sondorp.

Utenti banda larga in Europa Unita (Fonte: Analysys Mason)

Utenti banda larga in Europa Unita (Fonte: Analysys Mason)

Diminuiscono di conseguenza le linee telefoniche fisse tradizionali; in parte gli operatori compensano vendendo più VoIP (soprattutto in Francia). Finora un deterrente a lasciare la linea telefonica fissa è stato l’alto costo delle chiamate fatte a/dai cellulari. È il cosiddetto mobile premium, che in Europa Unita è un prezzo di circa il 50% superiore a quello delle chiamate su rete fissa (contro il 100% del 2004); in Italia è sul 40% (qui da noi è soprattutto l’offerta Vodafone Casa a ribassare di molto il mobile premium, comunque ancora presente: non è una flat illimitata). Anche questo elemento andrà via, però, rendendo la rete mobile ancora più potente sostituito di quella fissa. Già ora, in Austria, Irlanda, Finlandia, il mobile premium è sceso a zero o è addirittura negativo, per via della popolarità dei pacchetti che includono tanti minuti e sms in un canone.

Numero di line voce, per tipologia (Fonte: Analysys Mason)

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Ultime notizie, foto, video e approfondimenti su: cronaca, politica, economia, regioni, mondo, sport, calcio, cultura e tecnologia.

0 commenti:

Raccomandati Se Ti Piacciono

Natura & Ambiente

Italia Photo Gallery

Internet, Software,Tech & SEO