Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Seguimi in Google+ seguimi  in stumbleupon Sottoscrivi il feed

social media, acquisti, internet fotografia, digitale, instagram, edicola, on line parlamento italiano, stipendi, edicola, on line salar, uyuni, bolivia, peru zona euro, italia Cina, manager, economia, globalizzazione arte moderna, monumenti futuristici, Jugoslavia giulio andreotti, politica, maffia africa, XXI secolo, edicola, on line pulitzer, foto, premio

gennaio 20, 2010

Aumenta in Italia la produzione di energia eolica

Eolico%20Italia%202009.jpg

Anche nel nostro disgraziato paese a volte accade qualcosa di buono. Nel 2009 la produzione di energia eolica è arrivata a 6,6 TWh, il 36% in più dell'anno precedente quando erano stati prodottti 4,86 TWh.

Lo riferisce Il Sole 24 ore (per avere i dati ufficiali da Terna occorreranno invece mesi e mesi...). A fine anno la potenza totale installata era pari a 4,85 GW. La producibilità media (1) si attesta intorno alle 1530 ore. Non è un valore straordinario, ma è adeguato ad un paese non molto ventoso qual è l'Italia.

Come si vede dal grafico in alto, in questi anni la produzione di energia dal vento è cresciuta con un trend esponenziale, con un tasso medio di crescita del 24% e un tempo di raddoppio di circa 3 anni.

Come scrivevo ieri in un commento, la crescita esponenziale dell'eolico non continuerà indefinitamente. Anche se l'energia eolica è una fonte rinnovabile non sono invece rinnovabili, ma soggetti ad esaurimento i siti in cui piazzare i parchi eolici.

Per questo motivo esiste un limite anche alla produzione di energia eolica in Italia come in tutto il pianeta; per fortuna siamo ancora ben lontani da questi limiti e per questo ha ancora un senso usare l'esponenziale.

Con il trend di questi anni, è abbastanza realistico pensare di raggiungere la produzione di 20 TWh già nel 2015.

(1) La producibilità è il numero di ore equivalenti annue in cui gli impianti hanno lavorato alla massima potenza. Si calcola dividendo l'energia prodotta in un anno per la potenza media installata. Poichè la potenza installata è cresciuta durante l'anno è opportuno considerare la media aritmetica della potenza a fine 2008 e fine 2009.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:


0 commenti:

Raccomandati Se Ti Piacciono

Natura & Ambiente

Italia Photo Gallery

Internet, Software,Tech & SEO