Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Seguimi in Google+ seguimi  in stumbleupon Sottoscrivi il feed

social media, acquisti, internet fotografia, digitale, instagram, edicola, on line parlamento italiano, stipendi, edicola, on line salar, uyuni, bolivia, peru zona euro, italia Cina, manager, economia, globalizzazione arte moderna, monumenti futuristici, Jugoslavia giulio andreotti, politica, maffia africa, XXI secolo, edicola, on line pulitzer, foto, premio

giugno 01, 2009

Internet Microsoft lancia Bing, nuovo motore di ricerca e parla con Yahoo!

«Microsoft è interessata a una partnership con Yahoo, non al suo acquisto». Lo ha detto l’amministratore delegato del colosso di Redmon, Steve Ballmer, presentando Bing, il nuovo motore di ricerca «decisionale» della società con il quale Microsoft intende sfidare Google.

L’ad di Yahoo, Carol Bartz, l’altro ieri era stata possibilista su una combinazione delle attività della sua società con quella di un’altra. Ma ha fatto chiaramente capire che, nonostante le difficoltà, il prezzo di Yahoo non è sceso.

Bartz ha detto che la compagnia punta a mantenere o addirittura aumentare la quota di quasi il 20% del mercato Usa sui motori di ricerca, ma ha aggiunto che questo non è necessario per il successo di Yahoo.
Il nuovo ad ha preso le redini di Yahoo a gennaio, sostituendo il co-fondatore Jerry Yang che si è dimesso a seguito delle critiche per aver respinto un’acquisizione da 47,5 miliardi di dollari da parte di Microsoft. Ieri con il lancio di


Bing, Microsoft ha rilanciato la sfida a Google sul terreno della ricerca.

Secondo le rilevazioni di ComScore, Google viene usato da oltre il 60% degli internauti, Yahoo è secondo con il 20% mentre Microsoft con Live Search, che viene proposto come motore di «default» quando si installa Internet Explorer, da poco più dell’8%. Se Bing manterrà le promesse, Microsoft potrebbe davvero arrivare a intaccare il primato della Internet Company californiana.
Leggi anche: Contro il Bing di Microsoft arriva l'Onda di Google.
I motori di ricerca tradizionali si limitano a sommare le parole utilizzate nella ricerca. Bing invece è capace di interpretare l’argomento della ricerca basandosi sulle domande e sulle parole utilizzate e creando categorie. La nuova scommessa di Microsoft si basa su studi che indicano come il 66% degli internauti utilizzi sempre di più le ricerche sul web per decisioni complesse. Così, per una sola risposta, s’impigano anche 30 minuti e accade che una volta su quattro non si arrivi a un risultato soddisfacente.

Il nuovo motore di ricerca, che sarà disponibile alla pagina www.bing.com, è pensato soprattutto per rispondere alle esigenze della quotidianità. Se, infatti, sarà suddiviso in specifiche categorie aggiornate continuamente a seconda dei topic del momento (ad esempio se si cercherà la parola “Italia” potrebbero uscire le voci “turismo”, “vacanze”, “cultura”, “mercato immobiliare”, ecc.), una sezione in particolare sarà dedicata allo shopping. Questo grazie anche all’integrazione con Ciao, un sito europeo per la comparazione dei prezzi e per gli acquisti on-line, che solo in Italia ha 3,5 milioni di clienti.

Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
http://ledicolaonline.blogspot.com/feeds/posts/default

Ultime notizie, foto, video e approfondimenti su: cronaca, politica, economia, regioni, mondo, sport, calcio, cultura e tecnologia.

2 commenti:

  1. Mozilla “lascia” Google: Yahoo! diventa il motore di ricerca del browser in Usa ... Dietro di lui Bing di Microsoft con il 2% e Yahoo! leggermente sopra l'1%

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai i tempi cambiano. Grazie dal tuo commento.

      Elimina

Raccomandati Se Ti Piacciono

Natura & Ambiente

Italia Photo Gallery

Internet, Software,Tech & SEO